La Terra è di tutti e quest’anno è un anno speciale: festeggiamo infatti i 50 anni dell’Earth Day

Ma cos’è la giornata della Terra? Un giorno dedicato all’ambiente e alla salvaguardia del nostro pianeta, infatti il 22 aprile di ogni anno vengono organizzate manifestazioni in tutto i mondo, durante le quali si sensibilizza al tema dell’ecologia. Inoltre, ogni anno si fa il punto della situazione sullo stato di salute del pianeta

L’Earth day prese definitivamente forma nel 1969 a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oi, in California, a seguito della quale il senatore Nelson decise che fosse arrivato il momento portare la questione ambientale all’attenzione del mondo politico.

Ispirandosi a questo principio, nel 1970 20 milioni di persone organizzarono una manifestazione a difesa della Terra.

Per la riduzione del riscaldamento globale, deve essere fatta ancora tanta strada, ma nel nostro piccolo possiamo contribuire con piccoli gesti, che goccia dopo goccia formano un oceano.

Vediamo cosa possiamo fare.

1) Spegni sempre le luci quando non ci sei: anche se sembra banale, non lo è affatto. Inoltre ti permette di risparmiare sulla bolletta della luce.

2) Non lasciare tv e computer in stend-by, anche loro consumano energia elettrica.

3) Usa meno plastica: un appello questo a più mani, data l’emergenza di mari sempre più inquinati e colmi di plastica.

4)Se puoi usa la bicicletta e lascia a casa macchina o motorino.

5) Preferisci la doccia che consuma molto meno acqua.

6) Usa il nostro rompigetto Vigorfluss. Con i rompigetto aeratori Vigorfluss puoi dimezzare i tuoi consumi idrici senza perdere le prestazioni del tuo impianto. Ciò ti permette di risparmiare sia sulla bolletta dell’acqua sia su quella dell’energia elettrica finalizzata al riscaldamento dell’acqua.

Quali i benefici? La tecnologia Vigorfluss è basata sul concetto “SI Ripaga da sé” il costo viene ammortizzato in poco tempo dal risparmio generato e puoi risparmiare fino al 70% d’acqua e fino al 26% di energia intesa per riscaldare l’acqua.

Sfruttando principi idrodinamici, nel caso del rubinetto la portata d’acqua risulta minore perché miscelata con l’aria, generando un getto vigoroso e confortevole, nel caso della doccia viene modulato l’ingresso d’acqua fluente, secondo una sezione variabile in base alla pressione dell’impianto. migliorando la sensazione di lavaggio

Leave a Reply