Uno degli episodi più importanti del libro dell’Esodo, dove si racconta l’uscita degli Ebrei dall’impero d’Egitto è proprio l’invio delle 10 piaghe, o punizioni divine, contro il popolo egizio.

Questi dieci episodi inizialmente non erano un decalogo, come presentato nella redazione finale del Libro dell’Esodo, ma “liste divergenti, di 7 od 8 piaghe”.

Tra le dieci ricordiamo le invasioni di locuste. A distanza di secoli sembra che quell’episodio che allora spaventò il popolo ebreo, sia tornato ai giorni nostri. Locuste del deserto che nella hanno invaso Gurugram, città alle porte della capitale indiana di Nuova Delhi.

È uno dei parassiti più distruttivi per le coltivazioni, poiché si moltiplica rapidamente ed è in grado di muoversi velocemente. Nell’arco di 24 ore, una sola locusta può mangiare circa 2 grammi di vegetazione, distruggendo intere coltivazioni.

Il decalogo riporta poi tra le dieci piaghe la trasmutazione dell’acqua in sangue. È accaduto a Castelvetro di Modena, dove gli abitanti si son trovati al posto di un bicchiere di acqua il famoso nettare degli Dei.

In questo caso però non si tratta di un cattivo presagio o di una punizione, ma solo un guasto alla Cantina Sociale Settecani che poi ha avuto ripercussioni sulla rete idrica della zona: in pratica il vino è finito nelle tubazioni dell’acquedotto e da lì poi è arrivato nelle case.

La settima piaga d’Egitto è la pioggia di fuoco e ghiaccio. Fuoco no o almeno in parte perché oramai è quasi all’ordine del giorno (infatti sempre più si sente parlare di incendi boschivi), ma al Polo Sud si sta sperimentando un freddo senza precedenti. La realtà però è un’altra, questi sono tutti o quasi effetti dei cambiamenti climatici.

Per più di una settimana, la città di Río Grande è stata investita da un’ondata di freddo polare. Temperature davvero basse considerato che nell’altro emisfero è appena iniziato l’inverno.

Presagi?, coincidenze? , eventi della storia che ritornano? Cambiamenti climatici? Una cosa per ora è sicura, poco ancora si fa per il nostro pianeta per il nostro pianeta al quale, quasi la maggioranza di noi umani, non si pensa o se lo si fa è comunque in minima parte.

Tanto invece si può fare, a partire dalle piccole cose, come per esempio perseverare l’acqua, fino ad arrivare alle più grandi che si possano pensare per vivere bene e far vivere bene il nostro pianeta.

Conosci iI rompigetto Vigorfluss? con i rompigetto aeratori Vigorfluss puoi dimezzare i tuoi consumi idrici senza perdere le prestazioni del tuo impianto. Ciò ti permette di risparmiare sia sulla bolletta dell’acqua sia su quella dell’energia elettrica finalizzata al riscaldamento dell’acqua.